Grecia: Prodi, evitato il peggio, non il male

(ANSA) – ROMA, 13 LUG – “L’accordo, come avevo ripetutamente previsto, è arrivato. Si è evitato il peggio ma non il male. Il male per una Grecia umiliata e un’Europa incapace di iniziativa, di leadership e di solidarietà”. Così Romano Prodi commenta, sul sito dell’ISPI, l’accordo sulla Grecia. “Si sono perduti anni in farisaiche trattative e confronti. La Grecia è devastata e l’Europa di oggi, se non cambia, non potrà preparare l’Europa di domani”, conclude Prodi.

Condividi: