Uccise il fratello per questioni eredità, condanna a 12 anni

(ANSA) – CAGLIARI, 14 LUG – Dodici anni di reclusione per omicidio preterintenzionale. È la condanna pronunciata dal Gup di Cagliari nei confronti di Enrico Pani, il 59enne accusato di aver ucciso il fratello Giancarlo, di 55, il 10 dicembre 2008. L’uomo era stato trovato senza vita in bagno. Per l’accusa quel decesso non era dovuto a cause naturali ma a seguito di un’aggressione violenta, simile a un pestaggio. Alla base dell’omicidio, secondo la tesi del pm, ci sarebbero state questioni legate all’eredità.

Condividi: