Grillo ricorda Bordon, un amico morto da incensurato

(ANSA) – ROMA, 14 LUG – “Dimesso da senatore, morto da incensurato: un caso unico in Italia. Oggi è morto il mio amico Willer Bordon”. Beppe Grillo lo saluta così con un post sul blog, su Twitter e su Facebook dove vuole ricordarlo “per la sua grande onestà intellettuale”. “E’ stato uno dei pochi senatori che ha dato veramente le dimissioni dal Senato e uno dei pochi che si è reso conto di cosa era diventata la politica dei partiti. Aveva scritto un ‘Manifesto per l’abolizione dei partiti politici'”.

Condividi: