Farmacista morta in auto: imprenditore condannato a 30 anni

(ANSA) – TRENTO, 15 LUG – Confermata dalla Corte d’appello di Trento la condanna a 30 anni per Ivan Zucchelli, l’imprenditore di Riva del Garda accusato di aver ucciso nel febbraio 2013, in modo premeditato simulando un incidente stradale, l’amica farmacista Daniela Sabotig, 54 anni della provincia di Udine. Deciso inoltre dai giudici un risarcimento del danno di 900.000 euro a favore dei parenti della vittima. La donna era stata trovata morta all’interno della sua auto in fondo ad una scarpata in val di Ledro.

Condividi: