Medico a Crocetta, Borsellino va fatta fuori come suo padre

(ANSA) – PALERMO, 16 LUG – Lucia Borsellino “va fermata, fatta fuori. Come suo padre”. Come Paolo Borsellino, il giudice assassinato il 19 luglio 1992. Sono parole pesantissime, intercettate pochi mesi fa. A pronunciarle è Matteo Tutino, medico del governatore Rosario Crocetta, primario dell’ospedale palermitano Villa Sofia, arrestato nei giorni scorsi. All’altro capo del telefono c’è proprio Crocetta, che ascolta e tace. Non si indigna, non replica. Le intercettazioni sono pubblicate dal settimanale L’Espresso.

Condividi: