Ex fonico dei Modà affidato a una comunità di don Mazzi

(ANSA) – MILANO, 16 LUG – L’ex fonico dei Modà Paolo Bovi, condannato a 5 anni e mezzo di reclusione per molestie sessuali su quattro ragazzi tra i 13 e i 16 anni avvenute nel 2011, quando l’uomo ricopriva il ruolo di educatore in un oratorio, attualmente si trova agli arresti domiciliari in una comunità della Fondazione Exodus di don Antonio Mazzi a Milano. E’ quanto emerge dalle motivazioni della sentenza con cui la Corte d’Appello di Milano, lo scorso primo luglio, ha confermato la condanna inflitta in primo grado.

Condividi: