Scarano interdetto da tutti i pubblici uffici in Venezuela

Enzo-Scarano

CARACAS – Dopo Maria Corina Machado ecco il turno del connazionale Enzo Scarano. In libertà dopo oltre 10 mesi di carcere per non aver obbedito l’ordine della Corte Suprema di non permettere le “guarimbas” nel Comune di San Diego, il connazionale Enzo Scarano, candidato della Mud alle prossime parlamentari, è stato interdetto dai pubblici uffici per un anno.

Un ‘escamotage’, si afferma sottovoce nei corridori della politica nazionale, per neutralizzare i leader più polemici e combattivi dell’Opposizione.

La notizia dell’interdizione è stata resa nota dallo stesso connazionale attraverso la rete sociale che, comunque, non ha precisato le ragioni dela decisione della “Contralorìa”.
“Prosegue la violazione sistematica dei miei diritti umani” ha scritto Scarano sul suo account Twitters.

Condividi: