Tsipras spegne “l’incendio” Syriza, varato il rimpasto

Pubblicato il 17 luglio 2015 da redazione

GRECIA: SI' PARLAMENTO A PIANO TSIPRAS, MA SYRIZA SI SPACCA

ATENE. – Fuori tutti i radicali. Alexis Tsipras, meno di 48 ore dopo il drammatico voto in Parlamento che ha dato il via libera alle prime riforme chieste dall’Eurozona per avviare i negoziati, ma anche segnato la spaccatura con l’ala “neo comunista-stalinista” di Syriza, ha varato il rimpasto di governo reso inevitabile dai ‘no’ pronunciati dai membri del governo.

Fuori, per primo, il ministro per l’energia e leader di ‘Piattaforma di Sinistra’, Panagiotis Lafazanis. Al suo posto arriva Panagiotis Skourletis, fino a stamani ministro del Lavoro. Tsipras poi fa nascere nel governo anche un ‘Comitato speciale per la corruzione’, affidato a Panagiotis Nikoloudis, con il rango di ministro. Complessivamente, tra ministri e viceministri, tra spostamenti e nuove entrate, sono nove i cambiamenti.

Cambia anche il portavoce del governo, che nell’esecutivo di Atene ha la carica di viceministro: al posto di Gabriel Sakellaridis arriva una donna, Olga Gerovasili Al posto di Skourletis arriva Giorgos Katrougalos, che era responsabile per Riforma amministrativa dove viene sostituito da e Christophoros Vernardakis. Il tecnocrate Tryfon Alexiadis, fino ad oggi direttore dell’agenzia delle entrate, prende il posto di Nadia Valavani, viceministro delle Finanze che si era dimessa mercoledì. L’annuncio del rimpasto arriva poco prima delle 20 di Atene (le 19 italiane).

Gli incendi che tutti insieme sono scoppiati attorno ad Atene e nel sud del Peloponneso ricordando le bombe molotov in piazza Syntagma, hanno costretto Alexis Tsipras a passare gran parte della giornata nella sala delle emergenze della Protezione Civile. Ma hanno solo rallentato i tempi di un mini rimpasto che sembra destinato a proseguire alla massima velocità possibile con le riforme chieste dall’Eurozona.

Persino il nobel Joseph Stiglitz è stato avvistato al ministero delle finanze, dove si è incontrato con Euclid Tsakalotos, il successore del Yanis Varoufakis, che a Bruxelles è stato definito “il ministro delle finanze più costoso della storia”. Il confronto politico finale prima del rimpasto è andato in scena nella notte tra giovedì e oggi, nell’ultima, incandescente, riunione notturna del ‘Comitato centrale’ di Syriza. Dove Panagiotis Lafazanis – il ministro dell’energia e leader dell’ala radicale ‘Piattaforma di sinistra’ – ha cercato di sostenere che il suo ‘no’ di mercoledì notte in aula significava che era contrario alle misure ma che avrebbe continuato a “sostenere il governo”. Secca la replica di Tsipras, che prima del voto aveva chiesto compattezza.

“Il tuo è un sostegno che non ha senso, perché d’ora in poi sono costretto ad andare avanti con un governo di minoranza”. Parole inequivocabili. Lafazanis, nell’ultima uscita da ministro è andato a mostrare la faccia nel sobborgo incendiato di Kareas. “Che sei venuto a fare?”, “non hai mai fatto niente per noi”, gli hanno gridato. E ancora: “Non si può andare avanti così”. Fino al predittivo: “Vattene, te ne devi andare!”.

(dell’inviato Marco Galdi/ANSA)

Ultima ora

21:39Gerusalemme:Casa Bianca, Trump resta impegnato su pace

(ANSA) - WASHINGTON, 13 DIC - Trump "resta impegnato per la pace come sempre": lo ha ribadito la Casa Bianca dopo l'annuncio dei palestinesi che non riconosceranno più il ruolo degli Usa nel processo di pace con Israele. Una fonte dell'amministrazione ha osservato che "questa retorica ha impedito la pace per anni". La Casa Bianca, ha aggiunto, continuerà a lavorare duro "per elaborare il suo piano, di cui beneficeranno sia il popolo israeliano sia quello palestinese". Un piano che sarà svelato "quando sarà pronto e il momento sarà giusto".

21:38Gerusalemme: Iron Dome intercetta 2 razzi da Gaza

(ANSAmed) - TEL AVIV, 13 DIC - Il sistema antimissili Iron Dome ha intercettato "con successo" due razzi lanciati dalla Striscia di Gaza verso Israele. Lo ha riferito il portavoce militare israeliano.

21:34Tribunale, Inps eroghi premio nascita a tutte le madri

(ANSA) - MILANO, 13 DIC - Ha "carattere discriminatorio" la condotta dell'Inps "consistente nell'aver introdotto requisiti non previsti dalla legge del 2016 per poter beneficiare del cosiddetto 'premio alla nascita'" come il permesso di soggiorno di lungo periodo. Il premio va quindi esteso "a tutte le future madri" straniere "regolarmente presenti in Italia che ne facciano domanda". Lo ha deciso il giudice del Tribunale civile di Milano accogliendo il ricorso di APN - Avvocati per niente Onlus, A.S.G.I. Associazioni Studi Giuridici sull'Immigrazione e Fondazione Guido Piccini per i Diritti dell'Uomo Onlus.

21:27Calcio: Mondiale club,2-1 all’Al Jazira e R.Madrid in finale

(ANSA) - ROMA, 13 DIC - Il Real Madrid vince 2-1 contro i padroni di casa dell'Al Jazira di Abu Dhabi e stacca il biglietto per la finale del Mondiale per club di sabato, dove affronterà i brasiliani del Gremio Porto Alegre, campioni in carica del Sudamerica.

21:23Gerusalemme: sirene di allarme nel sud di Israele

(ANSAmed) - TEL AVIV, 13 DIC - Le sirene di allarme anti missili sono risuonate poco fa nel sud di Israele, nella zona della cittadina di Sderot non lontano dalla Striscia. Lo conferma l'esercito, citato dai media. Secondo questi ultimi ci sarebbe stato almeno un razzo dalla Striscia intercettato dall'Iron Dome.

21:15‘Boicotta Espresso’, ma blitz Forza Nuova fallisce a Torino

(ANSA) - TORINO, 12 DIC - Avevano in programma un'azione dimostrativa sotto la redazione torinese del quotidiano La Repubblica, simile a quella effettuata a Roma lo scorso 6 dicembre, i militanti di Forza Nuova che ieri sono stati fermati dalla polizia a Torino. Gli investigatori della Digos hanno intercettato il corteo, non autorizzato, prima che arrivasse in via Lugaro, sede del giornale, e i manifestanti si sono allontanati. Secondo quanto appreso, l'intenzione di Forza Nuova era quella di appendere uno striscione con la scritta 'Boicotta il Gruppo Espresso'. (ANSA).

21:12Calcio: 3-2 alla Sampdoria, Fiorentina ai quarti

(ANSA) - FIRENZE, 13 DIC - La Fiorentina ha battuto 3-2 la Sampdoria negli ottavi di Coppa Italia. Nei quarti affronterà la vincitrice di Lazio-Cittadella, in programma domani sera allo stadio Olimpico di Roma. Viola in vantaggio già al 2' grazie a Babacar. Il pareggio ligure lo firma Barreto a cinque minuti dall'intervallo. Nella ripresa l'arbitro Rosario Abisso, di Palermo, diventa protagonista fischiando tre rigori, due con l'ausilio della Var. Il primo lo trasforma Veretout, il secondo - quello del 2-2 - è opera di Ramirez al 32'. Al 90' ancora Veretout sul dischetto. Il francese non sbaglia battendo Puggioni con grande freddezza. Per la Samp anche un clamoroso palo colpito da Caprari su punizione.

Archivio Ultima ora