Aggredito con acido:giudici,Martina incinta resti in carcere

(ANSA) – MILANO, 20 LUG – Martina Levato, accusata di una serie di aggressioni con l’acido assieme a Alexander Boettcher, deve restare in carcere anche se è incinta al nono mese. Lo ha deciso il Tribunale di Milano, che a giugno ha condannato la bocconiana e il broker a 14 anni, respingendo la richiesta di arresti domiciliari avanzata dal difensore Daniele Barelli. Accolto, invece, il parere “assolutamente contrario” alla scarcerazione del pm Marcello Musso. Per i giudici c’è pericolo di reiterazione dei reati.

Condividi: