Tabaccaia uccisa: proseguono indagini, movente resta mistero

(ANSA) – ASTI, 20 LUG – Resta un mistero l’omicidio di Maria Luisa Fassi, 53 anni, aggredita a coltellate nella sua tabaccheria di Asti lo scorso 4 luglio. Le indagini dei carabinieri del Comando provinciale, in collaborazione con Ris di Parma e Ros di Roma, proseguono senza sosta, ma il movente del delitto è un giallo. Gli inquirenti non hanno trovato ombre nella vita della donna. Escluso il movente estorsivo e la rapina, anche quello familiare non trova riscontri. Attesi gli esiti dei rilievi nella tabaccheria.(ANSA).

Condividi: