Appalti truccati:sindaco non risponde al Gip

(ANSA) – ORISTANO, 20 LUG – Si sono avvalsi della facoltà di non rispondere i 5 destinatari delle misure cautelari emesse dal Gip del Tribunale di Oristano, Annie Cecile Pinello, nell’ambito della Operazione “Hazzard” che ha portato alla luce una serie di irregolarità nell’affidamento di incarichi professionali da parte del Comune di Borore. Davanti al Gip e al pm Armando Mammone sono comparsi per primi gli ex sindaci di Borore e Noragugume, Salvatore Ghisu e Michele Corda, entrambi ai domiciliari da venerdì.

Condividi: