Libia: parla ex tecnico rapito, è un dolore anche per me

(ANSA) – VENEZIA, 20 LUG – Il rapimento in Libia di 4 dipendenti della ‘Bonatti’ di Parma è una ferita che si riapre per Gianluca Salviato, il tecnico di Mestre che venne prelevato nel Paese nordafricano il 22 marzo 2014 e liberato dopo 8 mesi. “Quando ho sentito la notizia non ci volevo credere – dice Salviato, che lavorava per la friulana Ravanelli – So bene cosa sta passando in queste ore la famiglia. In Libia si è completamente perso il controllo con l’entrata dell’Isis e la presenza di bande di delinquenti”.

Condividi: