Yara: agenti prevengono atto di autolesionismo di Bossetti

(ANSA) – BERGAMO, 21 LUG – E’ ancora poco chiaro l’episodio che ha visto protagonista, sabato scorso, all’indomani dell’udienza del processo a suo carico Massimo Bossetti autore di un gesto autolesionista nel carcere di Bergamo dove è detenuto dal 16 giugno dell’anno scorso per l’omicidio della 13enne Yara Gambirasio. Bossetti avrebbe cercato di ferirsi, ma gli agenti di polizia penitenziaria, sollecitati tra le altre cose dai legali a prestargli particolare attenzione, l’avrebbero fermato.

Condividi: