Senadores extranjeros llegan hoy a Venezuela

Pubblicato il 22 luglio 2015 da redazione

MUD3

CARACAS- Los senadores españoles Iñaki Anasagasti (PNV), José Miguel Camacho (PSOE), Andrés Gil García (CiU), y el uruguayo Pablo Mieres (Partido Independiente), llegarán a Caracas esta semana para expresar la solidaridad con dirigentes de la oposición venezolana a quienes se les impide su derecho a postularse al parlamento, y a enterarse de primera mano de “la crisis humanitaria” que vive el país, por los problemas de abastecimiento de alimentos y medicamentos, explicó en rueda de prensa el secretario ejecutivo de la Mesa de la Unidd Democrática (MID), Jesús Torrealba.

El dirigente en compañía de Lilian Tintori y Mitzy Capriles de Ledezma, informó que el grupo irá, con dirigentes de la MUD a la cárcel de Ramo Verde, el He- licoide y a entrevistarse con el alcalde metropolitano, Antonio Ledezma, quien se encuentra en prisión domiciliaria mientras se recupera de una intervención quirúrgica. Los visitantes llegarán entre miércoles y viernes, indica la nota de prensa de la MUD. “Van a reunirse también con los inhabilitados”, precisó el portavoz.

“Venezuela es una bomba de tiempo y la Unidad Democrática, los demócratas venezolanos, lo que queremos es darle una respuesta pacífica, electoral, constitucional a esta crisis. El Gobierno lo que hace es poner cada vez más obstáculos. Queremos que estos ilustres visitantes tengan una visión completa, no solamente de los abusos políticos del Gobierno, si no, además, del drama humanitario, del drama social que sirve de contexto a estos abusos”, dijo Torrealba, citó el boletín.

Por otro lado, Torrealba denunció la más reciente medida del Gobierno que obliga a los productores privados a concentrar su mercadería en la red de abastos pública (Mercal, Pdval y Bicentenario).

“Desviar hacia la red pública de venta de alimentos entre el 30 y 100% de la producción de siete rubros fundamentales es una locura. La red privada de distribución de alimentos tiene casi 114 mil puntos de venta y se va a concentrar en 7 mil puntos. Sencillamente no será la multiplicación de los alimentos sino la multiplica- ción de las colas”, resaltó.

En tanto, el gobernador del estado Miranda, Henrique Capriles, indicó que aunque desconoce la
agenda de los senadores iberoamericanos que llegarán a Venezuela hoy, no descarta reunirse con ellos

“Viene un grupo de parlamentarios, no tengo claro cuál es su agenda, siempre estaremos en la disposición de hablar con quien venga a conversar con nuestro país,que esa voz recoja la situación que vivimos los venezolanos y se cuente la verdad afuera, siempre teniendo claro que el problema de los venezolanos lo deben resolver los venezolanos”, dijo Capriles.

“Campaña de descrédito”
El Defensor del Pueblo aseveró que la visita a Venezuela de los senadores españoles es “nuevamente un plan que deja al desnudo la campaña de descrédito en contra del Estado venezolano”. Señaló que el sector opositor ha referido que en Venezuela prevalece una “dictadura férrea, criminal y sanguinaria”; sin embargo, aseguró que “hay un pleno derecho democrático en el país”. Recalcó que los 5 expresidentes que visitaron el país han “despotricado” de él.

Ultima ora

17:52Legge stabilità: M5S attacca Lotti

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - "In questa legge di Stabilità il ministro Lotti ha provato a inserire alcune proposte che è stato incapace di mettere nero su bianco nell'ultimo anno in cui ha fatto il ministro part time. L'ultimo tentativo è stato quello di trasformare la sua legge salva-Malagò in un emendamento fatto firmare a un deputato di Scelta Civica": così il deputato del Movimento 5 Stelle Simone Valente su Facebook. "Per fortuna - nel rispetto dei regolamenti - la Camera ha ritenuto inammissibile quella norma - aggiunge Valente - perché nulla ha a che vedere con una legge come quella di Stabilità. Proveranno a inserirla nuovamente durante l'esame in Aula, noi ci opporremo in maniera durissima a una norma fatta solo per salvare il suo amico Malagò".

17:44Torino: nuovo scontro su conti,revisori bocciano Consolidato

(ANSA) - TORINO, 14 DIC - Nuovo scontro tra Comune di Torino e revisori dei conti. L'organo di revisione, presieduto da Herri Fenoglio, ha espresso parere negativo al Bilancio consolidato 2016 perché - si legge nelle motivazioni - non è stato inserito il bilancio di Gtt, l'azienda del trasporto pubblico locale. Dal canto suo l'amministrazione pentastellata tira dritto e intende approvare entro l'anno il Consolidato, osservando che si tratta di un atto ricognitivo che fotografa i conti del 2016 senza alcun potere autorizzatorio. "Non approvare il consuntivo - spiega l'assessore al Bilancio Sergio Rolando - pregiudicherebbe in maniera irreparabile la corretta erogazione del servizio pubblico. Sarebbe un danno perché verrebbero bloccate le assunzioni, gli uffici e, di conseguenza, la Città, penalizzando i servizi e i cittadini". Di qui la decisione di recepire con un emendamento il parere dei revisori e, con un altro emendamento, le deduzioni degli uffici, così da proseguire con l'approvazione. (ANSA).

17:43Traffico rifiuti: ‘I bambini? Che muoiano’

(ANSA) - FIRENZE, 14 DIC - "Ci mancavano anche i bambini che vanno all'ospedale, che muoiano". Così uno degli indagati nell'inchiesta della Dda di Firenze per traffico illecito di rifiuti, che oggi ha portato all'arresto di sei persone, parlando dei rischi di stoccare abusivamente rifiuti pericolosi in una discarica situata vicino a una scuola. "Non mi importa nulla dei bambini che si sentono male - prosegue l'uomo senza sapere di essere intercettato -, io li scaricherei in mezzo alla strada i rifiuti".

17:30Etruria: Boschi, non ho mentito, mai pressioni

(ANSA) - ROMA, 14 DIC - "Anche oggi ricevo attacchi dalle opposizioni sulla vicenda Banca Etruria. Confermo per filo e per segno tutto ciò che ho detto in Parlamento due anni fa. Tutto. Chi mi chiede le dimissioni perché avrei mentito in Parlamento deve dirmi in quale punto del resoconto stenografico avrei mentito. Ho incontrato più volte il presidente della Consob in varie sedi come ho incontrato altri rappresentanti istituzionali: mai e poi mai ho fatto pressioni. Mai". Così Maria Elena Boschi su facebook.

17:25Calcio: De Magistris, il Napoli va sempre sostenuto

(ANSA) - NAPOLI, 14 DIC - "Non mi inserisco in polemiche che non condivido ed esprimo massimo sostegno e vicinanza alla squadra. Sullo stadio noi facciamo fatti e stiamo realizzando un lavoro che sarà portato a compimento nella sua interezza prima delle Universiadi". Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha così risposto ai cronisti che gli hanno chiesto di commentare le dichiarazioni del presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, il quale in una intervista a Il Mattino ha detto di non aspettare più de Magistris sulla questione stadio. Rispetto al momento che vive la squadra, il sindaco ha affermato: "Va sostenuta da tutti nei momenti belli e in quelli difficili. Siamo fra i primi in campionato e abbiamo grandi prospettive".

17:19Berlusconi, da Salvini puntiglio che sarà superato

(ANSA) - BRUXELLES, 14 DIC - "Non è una cosa che non fa trovare un accordo con la Lega e con Fratelli d'Italia, è un puntiglio che sarà presto superato". Lo ha detto Silvio Berlusconi, rispondendo alle critiche arrivate da Matteo Salvini sull'iter della legge Molteni, all'uscita dalla riunione del Ppe.

17:18Cadavere donna vegliato in casa da figlio per una settimana

(ANSA) - GENOVA, 14 DIC - Il cadavere di una anziana donna di 78 anni è stata vegliata per almeno una settimana dal figlio, malato psichiatrico, di 47 anni. Il corpo è stato trovato oggi dai medici del 118 e dai carabinieri in un'abitazione di Borgoratti, quartiere popolare di Genova. I militari non escludono alcuna ipotesi: il cadavere presenta segni sul collo compatibili con uno strozzamento anche se il medico legale Marco Salvi, intervenuto per il primo sopralluogo, avrebbe accertato la presenza di altri segni che potrebbero far pensare che la donna si possa essere ferita in seguito a una caduta. Il magistrato titolare delle indagini ha disposto l'autopsia per accertare le cause del decesso. Sul posto gli investigatori del nucleo operativo e gli esperti della sezione rilievi.

Archivio Ultima ora