Libia: italiani rapiti, familiari Piano “attesa snervante”

(ANSA)-CAGLIARI,22 LUG- “Ho visto mia cugina questa mattina, è molto preoccupata, aspetta notizie. L’attesa è snervante”, sono le parole di un familiare di Fausto Piano, il tecnico 60enne sequestrato in Libia assieme ai colleghi Filippo Calcagno, Gino Tullicardo e Salvatore Failla. “Non si è fatto sentire nessuno – sottolinea il parente – cerchiamo di essere ottimisti, ma non è una situazione facile”. Questa mattina il Consiglio comunale di Capoterra ha espresso solidarietà nei confronti del concittadino sequestrato.

Condividi: