Acqua agli occupanti: Merola, fatto per tutelare più deboli

(ANSA) – BOLOGNA, 23 LUG – “Piena fiducia nella magistratura, l’ho dimostrato anche in altre occasioni. Feci una scelta dettata da urgenza e necessità di tutelare diritti costituzionali e di soggetti deboli quali i minori presenti nello stabile occupato. Resto a disposizione dell’autorità per ogni chiarimento e confido nel lavoro della Procura”. Lo ha detto il sindaco di Bologna, Virginio Merola, indagato per abuso d’ufficio per le ordinanze con cui dispose l’allaccio dell’acqua a due immobili occupati abusivamente. (ANSA).

Condividi: