Thailandia: inchiesta tratta migranti, 72 incriminazioni

(ANSA) – BANGKOK, 24 LUG – Settantadue persone – tra cui un alto generale dell’esercito e alti ufficiali – sono state incriminate in Thailandia con l’accusa di traffico di esseri umani, il risultato di un giro di vite lanciato tre mesi fa dopo la scoperta di decine di cadaveri di migranti – con ogni probabilità bengalesi e musulmani Rohingya in fuga dalla Birmania – in campi di prigionia nella giungla al confine con la Malaysia.

Condividi: