Crocetta: legali Tutino, nostro assistito lapidato da media

(ANSA) – PALERMO, 28 LUG – “Siamo in presenza di un’azione altamente criminale commessa con il mezzo della comunicazione di massa in danno ad un uomo innocente che è stato lapidato mediaticamente”. Così i difensori del medico Matteo Tutino, agli arresti domiciliari per truffa ai danni del servizio sanitario, commentano l’iscrizione nel registro degli indagati dei due giornalisti dell’Espresso autori dell’articolo sulla presunta intercettazione a Crocetta. “E’ la conferma – affermano – che quella frase non esiste”.

Condividi: