La Casa d’Italia di Maracay conquista i Giochi Fedeciv

maracay campeon. foto el aragueño

CARACAS – La Casa d’Italia di Maracay ha vinto l’edizione 2015 dei Giochi Fedeciv. Questa olimpiade della collettività non poteva avere una conclusione più emozionante. Il club della ‘Ciudad Jardín’ é stato protagonista di una strepitosa rimonta, a farne le spese é stato il Centro Italiano di Caracas che si é dovuto accontentare del secondo posto.

Dopo quasi due settimane di attività (ricordiamo che quest’anno l’’Olimpiade della collettività’ si é disputata in tre sedi diverse e spalmata in otto giorni), il podio finale vede la Casa d’Italia di Maracay al commando con 205 punti, seguita da ‘Centro Italiano Venezolano di Caracas’ con 188 e Club Italo Venezolano di Barinas con 87. Per il club dello stato Aragua si trata della sesta vittoria dopo quelle ottenute nelle edizioni: 1985, 1986, 1987, 1997 e 2008.

Per la Casa d’Italia una vittoria sofferta, ma meritata, che ripaga gli sforzi organizzativi sostenuti per realizzare il sogno di festeggiare nel migliore dei modi i 50 anni della fondazione del club ed il trentesimo anniversario dei Fedeciv. Da segnalare che, questa mini olimpiade é quella che in Venezuela raduna il maggior numero di atleti dopo i ‘Juegos Nacionales’.

Una volta conclusa la prima manche dei Fedeciv, disputata tra Caracas e San Felipe, il club di Prados del Este guidava la classifica generale, ma ancora c’erano da disputare alcune discipline: boccette, bowling, cliclismo, duatlón, futsal, corse di 10k ed 8k, pool italiano, tennis campo e tennis tavolo. La delegazione ‘aragüeña’ ha saputo approfittare del fattore campo per dominare in tutte le discipline e rimontare la classifica. Ricapitoliamo un po’ il disinvolversi di queste discipline sportive.

Fotos Leonardo Torrealba

Il Velódromo Carlos Anzola, recinto sportivo nei pressi dell’ Instituto Regional del Deporte de Aragua, é stato lo scenario della cronometro. Alla prova di ciclismo hanno partecipato 30 atleti provenienti dai diversi club del Venezuela.
Nella ‘Categoria A’ si é aggiudicato la vittoria Hermán Martínez del Club Italo Venezolano Barquisimeto che ha tagliato il traguardo dopo 10 minuti e 44 secondi. In seconda posizione é arrivato Darío Carpintero, Club Deportivo Cultural Italo Venezolano San Felipe, con 10’56” mentre Leonardo Guédez, di Maracay, con 11’03” é giunto terzo.

Nella ‘Categoria B’, il primo classificato é stato Rafael D´Ambrosio, Casa Italia Calabozo, con un tempo di 9 minuti e 59 secondi alle sue spalle César Flores (Club Campestre San Fernando de Apure) a 19” e Victor Santander (Maracay) a 46”.
Nella ‘Categoria C’ dominio totale del club dello stato Aragua sono saliti sul podio Paolo Montanari che ha fermato l’orologio dopo 11 minuti e 19 secondi, Carlos Jiménez (11’39”) e Rómel Rodríguez (13’49”).

Nel ciclismo di strada la vittoria é stata del team della Casa d’Italia di Maracay seguito da Centro Italo Venezolano di Barquisimeto e Club Social Italiano Calabozo.

Nelle boccette, nel torneo individuale ennesiomo podio targato Casa d’Italia di Maracay con Francisco López (oro), Antonio Pérez (argento) e Claudio Simonelli (bronzo). Mentre nel torneo di coppie i più bravi sono stati: Francisco López-Claudio Simonelli (Maracay) seguiti da Ignacio Prestigiacomo – Rafael Morena (Maracaibo) ed Antonino Olivieri – Salvador Di Miceli (Calabozo), rispettivamenti secondi e terzi.

Gli ‘strike maracayeros’ demoliscono i rivali. Nel torneo di bowling, la delegazione della ‘Ciudad Jardín’ ha vinto l’oro grazie alle genialità dei suoi atleti, insuperabili al momento di abbattere i pini sul parquet. Al secondo posto Casa d’Italia Los Teques ed al terzo posto il Civ di Caracas.

L’oro del duatlón, categoría maschile Master A vola verso Barquisimeto grazie ad Edagar Gonzalez che si é lasciato alle spalle: Emad Zeinuddin (Barinas) ed Hernan Martínez (Barquisimeto), rispettivamente secondo e terzo. Nei ‘Master B’, i più veloci sono stati: Víctor Santander (Maracay), Eduardo Cortez (Maracay) e Giuseppe Misuraca (Barinas). Infine nel ‘Master C’ troviamo: Romel Rodríguez (Mérida) e Carlos Jiménez (Maracay).

calcetto

Il torneo di calcetto é stato vinto dal Club Social Italiano di Calabozo hanno completato il tabellone dei vincitori di medaglie il Centro Italo Venezolano di Barinas ed i padroni di casa. La località dello stato Guarico, non solo ha portato a casa la medaglia d’oro, ma anche il bomber al goleador del torneo (Francisco Antonio Lo Bello con 8 reti).

tennis fedeciv

Il torneo di tennis é stato vinto da Maracay, seguito da Caracas e San Fernando, mentre quello di tennis tavolo vede il seguente podio Casa d’Italia Maracay, Casa d’Italia Los Teques e Centro Italo Venezolano Agustín Codazzi Cagua.

Il clima di amicizia, solidarietà e sano antagonismo, che ha accompagnato i giochi nelle tre sedi, è stato maraviglioso. Ed il calore del pubblico è stato di grande stimolo a questi atleti che hanno “venduta cara la pelle”, e si sono impegnati a fondo con un unico obiettivo: portare il più alto possibile il vessillo del club di appartenenza.

La ceremonia di chiusura è proseguita secondo copione: con la premiazione delle delegazioni dei sei migliori club (Casa d’Italia Maracay, Civ Caracas, Club Italo Venezolano di Barinas, Centro Social Italo Venezolano Mérida, Club Social Deportivo Italo Cabimas e Casa d’Italia Los Teques), ed infine i discorsi di ringraziamento del comitato organizzatore.

(Fioravante De Simone/Voce)

Condividi: