Per 3 giorni Tarantini evita il carcere

(ANSA) – BARI, 31 LUG – Per soli tre giorni Gianpaolo Tarantini eviterà il carcere. Dovrà infatti scontare una pena pari a due anni, 11 mesi e 27 giorni, che gli potrebbe consentire di chiedere l’affidamento in prova ai servizi sociali perché al di sotto dei tre anni, come prevede la legge. È il risultato della notifica all’imprenditore barese del computo della pena dopo il patteggiamento per bancarotta a tre anni e tre mesi.

Condividi: