Afghanistan: talebani,’Mullah Omar avvelenato’ da successore

(ANSA) – KABUL, 1 AGO – Il leader dei talebani afghani, Mullah Omar, non sarebbe morto a causa di una malattia ma sarebbe stato avvelenato nell’ambito di un complotto in cui sarebbe direttamente coinvolto il nuovo leader dell’Emirato islamico dell’Afghanistan, il Mullah Akhtar Mansour. La pesante accusa, scrive il portale di notizie Khaama Press, e’ in un comunicato dal gruppo scissionista talebano denominato Movimento islamico Fidai Mahaz, fra l’altro il primo a sostenere che Mullah Omar era morto 2 anni fa.

Condividi: