Venezuela: nel 2016 ExxonMobil tornerà all’Esequibo

ExxonMobil-to-Use-West-Alpha-on-Balder-Field-Norway

CARACAS – Mentre il “Gran Polo Patriotico” e la “Mesa de la Unidad” sono impegnati a render noti i nomi definitivi degli aspiranti all’Assemblea Nazionale, iscrivendo la loro candidatura al Consiglio Nazionale Elettorale, ExxonMobil balza nuovamente agli onori della cronaca.

Per nulla intimorita dagli interventi del presidente Maduro, interventi anche assai su di tono, la holding petrolifera ha reso noto che nel 2016 proseguirà nei programmi di esplorazione in acque dell’Esequibo.

La notizia, per il momento non ha provocato reazioni ufficiali, dovuto anche agli impegni del capo dello Stato che ha voluto presentare personalmente la lista dei candidati del Psuv alle parlamentari, ma sicuramente non mancheranno nei prossimi giorni. E c’è da scommettere che saranno assai energiche e veementi.

Dopo aver completato una prima tappa esplorativa, la nave “piattaforma” Deepwater Champion, è per il momento ancorata in un porto in Messico. Ma, stando a quanto riferito dai direttori di ExxonMobil, tornerà in acque dell’Esequibo il prossimo anno per completare la tappa esplorativa iniziata lo scorso 5 marzo nel “campo Stabroek”.