Iraq: Corbyn contro Blair,potrebbe rispondere crimini guerra

(ANSA) – LONDRA, 5 AGO – L’ex premier britannico Tony Blair potrebbe essere chiamato a rispondere di crimini di guerra per il conflitto in Iraq. Lo ha dichiarato alla Bbc Jeremy Corbyn, il candidato anti-austerity del Labour con un passato di militante pacifista. “Penso che sia stata una guerra illegale – ha aggiunto – e che Blair debba dare spiegazioni”. Per Corbyn il conflitto è stato “catastrofico” e le conseguenze si stanno pagando ancora oggi coi migranti morti nel Mediterraneo e i rifugiati in tutta la regione.

Condividi: