Giro vite Cassazione su discoteche

(ANSA) – ROMA, 5 AGO – Stretta della Cassazione sui gestori delle discoteche inadempienti alle norme sulla sicurezza: non possono ottenere l’applicazione delle nuove norme sulla tenuità del fatto – che ‘cancellano’ la condanna penale – quando i reati “abbiano ad oggetto condotte plurime, abituali e reiterate”. Per questo è stata respinta la richiesta del beneficio avanzata dal gestore della discoteca milanese Nephenta.

Condividi: