Juve, Roma, Lazio, Milan, Inter: è un’estate di ko

Inter's Rodrigo Palacio I

Inter's Rodrigo Palacio I
Inter’s Rodrigo Palacio I
Juventus' Paul Pogba (R) and Sassuolo's Francesco Acerbi in action during the Italian Serie A soccer match Juventus FC vs US Sassuolo at the Juventus Stadium in Turin, Italy, 09 March 2015. ANSA/ALESSANDRO DI MARCO
Juventus’ Paul Pogba (R) and Sassuolo’s Francesco Acerbi in action during the Italian Serie A soccer match Juventus FC vs US Sassuolo at the Juventus Stadium in Turin, Italy, 09 March 2015.
ANSA/ALESSANDRO DI MARCO

ROMA. – Se il ranking Uefa dovesse dipendere dai risultati del calcio agostano l’Italia sarebbe messa alquanto male. Eccezion fatta per la Fiorentina, vera regina dell’estate dopo aver messo ko prima il Barcellona e poi Chelsea addirittura a Stamford Bridge, le altre grandi della Serie A si può dire che hanno fatto davvero una magra figura, chi a domicilio (vedi Lazio, Napoli e Juve che hanno evitato voli transoceanici), chi andando a spasso per il mondo.

E’ il caso delle milanesi e della Roma che hanno racimolato brutte figure ma almeno ricchi ingaggi, che hanno reso meno gravoso il bilancio di fine tournèe. Il bicchiere dell’Inter è forse il meno pieno. Mancini ha convinto Kondogbia e Jovetic a diventare nerazzurri ma il precampionato, fatto perlopiù di esperimenti e di test, ha davvero convinto poco. Passi per le sconfitte con Real e Bayern, ma anche con Galatasaray, nel derby e con l’Al-Alhi la squadra ha mostrato poco equilibrio, amnesie difensive e una preoccupante scarsa incisività (1 gol su rigore in 5 partite).

Stesso discorso può dirsi per la Roma che se l’è cavata contro Real e City (due pareggi), ma poi ha mostrato tutti i limiti di una condizione ancora precaria e di una squadra soprattutto in evoluzione. Ha tuttavia l’alibi di aver giocato senza i pezzi da novanta (Dzeko, Salah e i terzini) che dovrebbero garantire un futuro meno incerto. Ha fatto addirittura peggio la Lazio che ha incassato 4 ko di fila e con squadre meno blasonate, anche se va detto che Pioli – che ha mantenuto l’intelaiatura dello scorso anno – ha lavorato senza i nazionali e con lo sguardo rivolto alla Supercoppa.

La Juventus aveva il vantaggio di aver chiuso la campagna acquisti anzitempo (Dybala, Mandzukic, Khedira, Rugani, Zaza), senza però fare i conti con la sfortuna (4 giocatori ko). Per continuare a vincere in Italia magari può bastare la rosa a disposizione ma per ripetere la stagione europea dell’anno scorso non è sufficiente.

Precampionato a due facce invece per il Milan, prima applaudito in sede di mercato e per le belle prestazioni contro Lione, Inter e Real, ma poi sonoramente criticato (anche da Mihajlovic) dopo le sberle contro Bayern e Tottenham. Prima di pensare di passare dal 10/o posto in campionato al podio serve qualcos’altro: intensità e rabbia agonistica, prima ancora di Ibra e Romagnoli.

Se il Napoli ha pensato bene di far assimilare alla squadra i nuovi schemi di Sarri (solo un test di spessore, contro il Nizza), la nuova Fiorentina di Paulo Sousa è stata invece la sorpresa positiva del calcio agostano con vittorie di prestigio: se al Barca mancavano è vero Messi, Neymar, Mascherano e Dani Alves, nel Chelsea ieri sera c’erano tutti e il match dei viola ha fatto intravedere segnali importanti per affrontare con serenità (e magari qualche soddisfazione) la stagione del dopo-Montella.

Di seguito i test più importanti giocati dalle big della Serie A (risultati al 90′): Juventus: Roma: Juventus-Borussia Dortmund 0-2 Roma-Real Madrid 0-0 Juventus-Legia Danzica 2-1 Roma-City 2-2 Juventus-Marsiglia 0-2 Roma-Sporting Lisbona 0-2 Roma-Barcellona 0-3 Lazio: Napoli: Lazio-Vicenza 0-1 Napoli-Cittadella 5-2 Lazio-Anderlecht 1-3 Napoli-Nizza 2-2 Lazio-Sigma Olomouc 2-3 Lazio-Mainz 0-3 Fiorentina: Milan: Fiorentina-Carpi 2-0 Milan-Lione 1-2 Fiorentina-Psg 2-4 Milan-Inter 1-0 Fiorentina-Benfica 0-0 Milan-Real Madrid 0-0 Fiorentina-Barcellona 2-1 Milan-Bayern Monaco 0-3 Fiorentina-Chelsea 1-0 Milan-Tottenham 0-2 Inter: Inter-Carpi 4-2 Inter-Bayern Monaco 0-1 Inter-Milan 0-1 Inter-Real Madrid 0-3 Inter-Galatasaray 0-1

Condividi: