La Fiorentina super in Europa, regina d’estate

fiorentina

FIRENZE. – Ha cominciato la sua estate fra mille perplessità e difficoltà dettate dal brusco esonero di Montella dopo tre anni ricchi di soddisfazioni e dall’addio di diversi titolari come Mario Gomez, Savic, Pizarro, Aquilani, Salah. Ma, dopo aver battuto in quattro giorni prima il Barcellona al Franchi poi il Chelsea nientemeno che allo Stamford Bridge, la Fiorentina si sta candidando ad essere la reginetta del calcio d’agosto.

I risultati ottenuti finora nel pre-campionato sono stati al di sopra delle aspettative: con l’arrivo di Paulo Sousa in panchina che all’inizio non ha scaldato la piazza e un mercato fin qui più sobrio che incandescente al contrario delle altre big (Sepe, Mario Suarez, Gilberto e Astori) la squadra viola ha saputo fare la sua parte in una manifestazione come l’International Champions Cup che mette contro molte delle migliori formazioni del pianeta.

I tifosi più scettici temevano una figuraccia invece la Fiorentina dopo la sconfitta per 4-2 nel primo match in America con il Psg, unico avversario ad aver battuto in questa estate i viola, la squadra di Sousa ha superato ai rigori il Benfica e messo ko i campioni d’Europa e quelli d’Inghilterra. Vero che tra i catalani mancavano Messi e Neymar ma in campo c’erano comunque Luis Suarez e Iniesta, Pedro e Piqué. E nella formazione di Mourinho mancava Diego Costa ma c’erano Oscar, Falcao, Terry eppoi Fabregas, Hazard, Ivanovic.

Alla fine i viola, nella classifica del loro girone, si sono classificati quarti con 8 punti, dietro solo a Psg e United per quanto riguarda le formazioni europee. Sousa però predica calma anche se appare soddisfatto tanto che ha deciso di concedere 3 giorni di riposo ai suoi giocatori: ”I nostri obiettivi? Al momento non ne abbiamo di specifici, ovviamente vogliamo fare bene. Intanto sono contento di come stanno lavorando i miei ragazzi, c’è grande voglia da parte di tutti e vedo sempre maggiore intesa”.

In attesa di ulteriori rinforzi ritenuti dal tecnico necessari per stare al passo delle altre che si stanno rafforzando: il nome più caldo si conferma quello dell’attaccante Borini anche se molto deve essere definito a partire dalla formula del trasferimento. Altro nome che sta circolando è quello dell’attaccante Kalicic del Dnipro mentre in Inghilterra continuano ad accostare alla Fiorentina Balotelli ma sta dividendo tutti nel clan viola. Quanto a Salah, al di là dell’ufficializzazione della Roma la posizione della Fiorentina resta dura e affidata ai legali aspettando il pronunciamento definitivo della Fifa.