Israele: Rivlin, Paese “nel mezzo di grande frattura”

(ANSA) – TEL AVIV, 7 AGO – Israele è “nel mezzo di una grande frattura”. Per questo il presidente Reuven Rivlin – oggetto di recenti minacce per le sue denunce degli atti di violenza e odio razzista – non ha escluso che l’attuale situazione possa portare ad un altro omicidio politico come in passato. In un’intervista a Ynet, Rivlin ha cosi’ commentato l’attuale atmosfera: “Tutto è possibile. Oggi ci sono persone allucinate che pensano che uno stato democratico ed ebraico sia solo democratico per gli ebrei”.

Condividi: