Si tuffa in mare, 18enne rischia di restare paralizzato

(ANSA) – OLBIA, 8 AGO – Rischia di rimanere paralizzato un ragazzo piemontese di 18 anni in vacanza in Sardegna, ricoverato in prognosi riservato all’ospedale di Sassari dopo un pericoloso tuffo nella spiaggia di Liscia Ruia, in Costa Smeralda. Filippo Alpetaro, di Novara, ieri verso le 20 ha battuto la testa dopo il tuffo in mare. Le sue condizioni sono sembrate subito gravi: gli operatori del 118 lo hanno trasportato all’ospedale di Olbia con una sospetta lesione alla colonna vertebrale, per poi trasferirlo a Sassari.

Condividi: