Morto dopo Tso: autopsia, collo stretto troppo a lungo

(ANSA) – TORINO, 11 AGO – Una “manovra coercitiva” esercitata per un tempo eccessivo: potrebbe essere una delle concause della fine di Andrea Soldi, il 45enne torinese affetto da schizofrenia morto dopo un Tso. E’ quanto emerge dall’autopsia disposta dal pm Guariniello. Per immobilizzarlo, gli era stato stretto il collo. Per salvare l’uomo, inoltre, bisognava eseguire un intervento di rianimazione durante il trasporto in ambulanza, manovra impossibile perché ammanettato e prono.(ANSA).

Condividi: