Ambasciata d’Italia in Venezuela: Consiglio Generale degli Italiani all’Estero, elezioni 2015

Scheda di candidatura

COMUNICATO STAMPA ASSEMBLEA PAESE

Si informa che in data 26 settembre si svolgeranno a Caracas i lavori dell’Assemblea Paese che sarà chiamata ad eleggere il membro territoriale per il Venezuela in occasione del rinnovo del Consiglio Generale degli Italiani all’Estero.

Il CGIE è l’organismo di rappresentanza delle comunità italiane all’estero presso tutti gli organismi che pongono in essere politiche che le interessano.

In aderenza ai principi affermati dagli articoli 3 e 35 della Costituzione, il CGIE ha il fine di promuovere ed agevolare lo sviluppo delle condizioni di vita delle comunità italiane all’estero e dei loro singoli componenti, di rafforzare il collegamento di tali comunità con la vita politica, culturale, economica e sociale dell’Italia, di assicurare la più efficace tutela dei diritti degli italiani all’estero e di facilitarne il mantenimento dell’identità culturale e linguistica, l’integrazione nelle società d’accoglimento e la partecipazione alla vita delle comunità locali, nonché di facilitare il coinvolgimento delle comunità italiane residenti nei Paesi in via di sviluppo nelle attività di cooperazione allo sviluppo e di collaborazione nello svolgimento delle iniziative commerciali aventi come parte principale l’Istituto nazionale per il commercio estero, le camere di commercio, industria, artigianato ed agricoltura e le altre forme associative dell’imprenditoria italiana.

Oltre ai membri dei tre COMITES (Caracas, Maracaibo e Puerto Ordaz) del Venezuela e ai delegati delle associazioni riconosciute, componenti di diritto dell’Assemblea Paese, tutti i cittadini italiani residenti da almeno tre anni in Venezuela, possono candidarsi al CGIE facendo pervenire all’Ambasciata d’Italia a Caracas la seguente scheda di candidatura entro 10 giorni dalla data di svolgimento dell’Assemblea Paese (quindi entro e non oltre il 16 settembre).

I candidati che non siano al tempo stesso componenti dell’Assemblea Paese potranno assistere ai relativi lavori senza diritto di voto.

Condividi: