Garlasco, otto anni fa l’omicidio di Chiara Poggi

(ANSA) – MILANO, 13 AGO – “Alberto Stasi ha brutalmente ucciso la fidanzata, che evidentemente era diventata, per un motivo rimasto sconosciuto, una presenza pericolosa e scomoda”. E’ questa l’ultima verità della Corte d’Assise d’Appello nel processo d’appello bis per l’omicidio di Chiara Poggi, uccisa nella sua casa di Garlasco (Pavia) esattamente otto anni fa, il 13 agosto del 2007. Unico imputato è sempre stato l’allora fidanzato, Alberto Stasi, condannato a 16 anni, ora in attesa della Cassazione, l’11 dicembre.

Condividi: