Gdf confisca beni per 15 mln a imprenditori Bosco e Cuntrò

(ANSA) – CATANIA, 13 AGO – Beni per 15 milioni di euro sono stati confiscati dalla guardia di finanza di Catania agli imprenditori Bosco e Cuntrò, imputati per associazione a delinquere, usura ed estorsione e ritenuti contigui ai clan Laudani e Santapaola. Sigilli sono stati posti a due punti vendita della nota catena di supermercati e a due rosticcerie dei fratelli Bosco, a due scuderie con 22 cavalli da corsa, a due ville a Tremestieri Etneo e a Mascali e a numerosi appartamenti a Catania.

Condividi: