Canile ‘lager’ e Comuni truffati per 35 mila euro

(ANSA) – ANCONA, 13 AGO – I Comuni pagavano il canile perché custodisse cani abbandonati, evitando che diventassero randagi, ma il titolare della struttura incassava i soldi e dava in adozione gli animali a privati. Le bestie che rimanevano nel canile erano malnutrite, e due, malate, sono morte. Il titolare di un canile della provincia di Ancona è stato denunciato per truffa dal Cfs per aver incassato 35.000 euro da 4 Comuni, tre delle Marche e uno abruzzese.

Condividi: