Morta in spiaggia: capo mobile, obiettivo è rete spacciatori

(ANSA) – MESSINA, 13 AGO – “Stanno proseguendo le indagini e vogliamo arrivare a chi gestisce questo tipo di commercio di sostanze stupefacenti sintetiche in città”. Lo afferma il capo della squadra mobile di Messina, Giuseppe Anzalone, sulla morte di Ilaria Boemi, di 16 anni. “Abbiamo individuato e denunciato chi ha ceduto e chi aveva la droga – aggiunge – sono una 18enne e una 16enne. Ora puntiamo a capire chi organizza questo canale di vendita di stupefacenti”.