Doppio omicidio e suicidio: compagna lo stava lasciando

(ANSA) – TRENTO, 13 AGO – Si stavano lasciando, senza evidenti drammi, non agli occhi di conoscenti e amici, ma lui non lo ha tollerato. Al punto di ucciderla e di ammazzare anche la figlia di lei, prima di suicidarsi. Questo il movente del doppio omicidio e suicidio compiuti ieri a Trento da Claudio Rampanelli, 63 anni, che ha ucciso Laura Simonetti, 53 anni, e a Paola Ferrarese, 27 anni, nella casa dove vivevano insieme. Emerge da una delle due lettere trovate dalla polizia, a cui era indirizzata l’altra missiva.

Condividi: