Cina: Tianjin, ancora non identificati materiali esplosi

PECHINO – Le autorita’ di Tianjin hanno affermato oggi che non e’ stato ancora possibile stabilire quali materiali fossero custoditi nel magazzino la cui esplosione ha causato la morte di almeno 50 persone, mentre i feriti sono più’ di settecento. Un alto funzionario della municipalità’, Gao Huaiyou, ha precisato in una conferenza stampa che sono state rilevate “differenze significative” tra le carte della dogana e quelle della compagnia proprietaria del magazzino, la Ruihai International Logistic.

Condividi: