Russia: lascia capo ferrovie, alleato Putin

(ANSA) – MOSCA, 18 AGO – Grandi manovre al Cremlino: Vladimir Iakunin, 67 anni, potente alleato di Putin, lascia la direzione delle ferrovie statali russe, le più grandi del mondo, per diventare senatore. Lo ha annunciato lui stesso a Forbes, confermando le indiscrezioni dopo la sua candidatura avanzata dal governatore uscente dell’enclave di Kaliningrad Nikolai Tsukanov. La nomina a senatore, inimmaginabile senza la regia del Cremlino, è incompatibile con qualsiasi attività imprenditoriale o retribuita.

Condividi: