Bomba Bangkok: polizia, una “rete” dietro attentato

(ANSA) – BANGKOK, 19 AGO – La polizia thailandese ha sostenuto che l’attentato dinamitardo al santuario di Bangkok è stato compiuto lunedì da “una rete” di persone e quindi non solo dal giovane con la maglietta gialla ripreso in un video. Lo riportano i media thailandesi. Sui social media molti fanno notare il sospetto comportamento di un secondo “giovane”, stavolta con indosso una “maglietta rossa”, ripreso nel video che inquadra il presunto attentatore mentre abbandona uno zainetto nel santuario Erawan.

Condividi: