Calcio:presidente Ascoli,non siamo noi a accusare Campitelli

(ANSA) – ASCOLI PICENO, 20 AGO – “Non è l’Ascoli ad accusare il presidente Luciano Campitelli di aver commesso un illecito sportivo in Savona-Teramo, ma la Procura antimafia di Catanzaro, la Procura Figc e il tribunale federale nazionale”. Così il presidente dell’Ascoli Francesco Bellini commenta la notizia della condanna alla retrocessione in serie D del Teramo che, se confermata in appello, spalancherebbe ai marchigiani le porte della B. “E’ ridicola l’accusa che ci viene mossa di aver manipolato i giudici”, aggiunge.

Condividi: