Nozze combinate con migranti, indaga l’Antiterrorismo

(ANSA) – ROMA, 21 AGO – Matrimoni combinati tra italiani indigenti e immigrati, per avere il permesso di soggiorno. Sulla vicenda indaga l’Antiterrorismo per scongiurare il rischio di infiltrazioni terroristiche attraverso nozze di comodo. Sposi italiani sono reclutati in mense per poveri e case occupate a Roma. Nell’inchiesta dell’ANSA la notizia che due giorni dopo l’attentato al Cairo dell’11 luglio, all’organizzazione clandestina sarebbero arrivate due richieste urgenti con offerte di pagamento raddoppiate.

Condividi: