La Lazio va con Kishna, a Pioli la sfida tra ex

Pubblicato il 22 agosto 2015 da redazione

SS Lazio's Lucas Biglia (L) jubilates with his teammates after scoring the goal during the Italian Serie A soccer match SS Lazio vs Bologna FC at Olimpico stadium in Rome, Italy, 22 August 2015. ANSA/MAURIZIO BRAMBATTI

SS Lazio’s Lucas Biglia (L) jubilates with his teammates after scoring the goal during the Italian Serie A soccer match SS Lazio vs Bologna FC at Olimpico stadium in Rome, Italy, 22 August 2015.
ANSA/MAURIZIO BRAMBATTI

ROMA. – La Lazio si affaccia al campionato col piglio giusto dopo la buona prova in Champions League, battendo il Bologna 2-1 con una convincente prestazione nel primo anticipo serale della stagione. I tifosi della Nord che hanno disertato l’Olimpico per protesta si sono persi così un successo che vale il primo posto e un, per loro più importante, +2 sulla Roma, fermata sul pari a Verona. Le fatiche di coppa non hanno inciso sulla squadra di Pioli, che ha attaccato con continuità e meritato i tre punti contro un Bologna votato troppo al contenimento e inferiore per qualità.

Una qualità che il ventenne olandese Kishna, schierato al posto di Felipe Anderson, non ha per nulla abbassato, anzi. Sul bilancio biancoceleste pesa però in negativo l’infortunio a inizio ripresa del capitano Biglia, fortemente a rischio per il fondamentale impegno di mercoledì alla Bayer Arena contro un Leverkusen che in Bundesliga ha vinto anche ieri.

Pioli voleva cominciare bene la stagione contro la sua ex squadra e, come aveva fatto capire, non ha attuato un turnover massiccio, limitandosi soprattutto a inserire proprio Kishna nel tridente d’attacco con Candreva e Keita. Anche l’altro ex, Delio Rossi, applaudito in avvio dai tifosi biancocelesti, ha tenuto in panchina il neoarrivato Mattia Destro – che invece è stato fischiato a più riprese – puntando invece su Mancosu al fianco di Brienza e Acquafresca. Tra i biancocelesti, il trio d’attacco ha funzionato a dovere, mostrando una felice intesa. L’olandese ha anche bagnato l’esordio in serie A con il gol, firmando il 2-0 al 23′ con un sinistro preciso su respinta corta della difesa dopo un cross di Candreva. Keita, l’eroe di martedì scorso, ha cercato spesso la conclusione, rendendosi pericoloso in più occasioni, ma ha lavorato bene anche come suggeritore.

La Lazio e’ andata in vantaggio grazie al solido Biglia, freddo al 17′ pt nel piazzare nell’angolino giusto una palla vagante. La gioia per la prima rete da capitano per l’argentino è stata però notevolmente appannata da un infortunio a inizio ripresa, con un problema muscolare al polpaccio che potrebbe tenerlo fuori a lungo dai campi. Entrambe le reti laziali sono state favorite dalla incerta difesa rossoblù, presa in mezzo dalle incursioni di Candreva e compagni.

La squadra di Poli ha dominato il primo tempo, sfiorando più volte il 3-0, mentre il Bologna ha cercato di pungere in contropiede. Al 42′ Mancosu, all’esordio in serie A, ha messo tutto in discussione: su un preciso lancio di Brienza ha bruciato Radu e concluso di forza, battendo Berisha sotto gli occhi del ct Antonio Conte, presente in tribuna.

Nella ripresa la Lazio si è affidata soprattutto alle iniziative di Keita e Candreva, entrambi decisi a chiudere la partita ed entrare subito nella classifica marcatori, ma un po’ Mirante un po’ la sfortuna si sono opposti, lasciando il risultato in bilico fino alla fine. Nell’ultimo quarto d’ora lo stanco italiano è stato richiamato per fare entrare Felipe Anderson, il quale ha subito sfiorato il gol, mentre Rossi ha inserito Destro per Acquafresca, ma è stato Brighi, nel recupero, a sfiorare di testa il pareggio, sventato da una bella parata di Berisha.

Ultima ora

20:11Nuoto: Europei 25 m, Orsi oro nei 100 misti

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - Dopo Luca Dotto, oro nei 100 sl, tocca a Marco Orsi rimpinguare il medagliere dell'Italia agli Europei in vasca corta in corso a Copenhagen. L'azzurro delle Fiamme Oro Roma lo fa nel modo migliore, vincendo, in 51"76, nei 100 misti. Batte in rimonta, nella frazione a libero, il russo Fesikov che cede allo sprint con 51"94. Con quest'oro, mai vinto dall'Italia, sale a ben 19 medaglie (8 individuali) il bottino azzurro agli Europei.

20:09Calcio: Allegri, scudetto ci crediamo ma attenti alla Roma

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - "Se spero più nel settimo scudetto o nella Champions? Credo che la Juve possa andare in fondo agli obiettivi. In Italia il campionato è più equilibrato rispetto agli anni scorsi, e cercheremo di arrivare in fondo e di dare la zampata vincente". Al termine di Bologna-Juventus, Massimiliano Allegri sottolinea che la sua squadra punta, come sempre, a vincere tutto. La Juve sembra essersi ritrovata: per Allegri "i ragazzi stanno facendo delle buone prestazioni, stiamo crescendo fisicamente e come compattezza. Abbiamo creato molto e concesso niente". "Finora i numeri del campionato sono importanti - dice ancora -, poi Napoli e Inter stanno facendo numeri altrettanto importanti e per stare in alto non potevamo fare meno di loro". Ma di chi è il merito della compattezza ritrovata? "Di chi gioca e di chi sta in panchina - risponde Allegri -. C'è grande disponibilità e i meriti sono dei ragazzi. Chi temo di più per lo scudetto? Della Roma si parla poco, ma è migliorata: ha giocatori di spessore e subisce pochissimo".

20:03Calcio: Pioli “Fiorentina meritava vittoria ai punti”

(ANSA) - FIRENZE, 17 DIC - Contro il Genoa, grazie anche alle sconfitte di Milan, Sampdoria e Torino, la Fiorentina aveva la possibilità di far un balzo in classifica e invece è arrivato un pareggio a reti bianche: "Sicuramente dispiace non essere riusciti a vincere - dice il tecnico Stefano Pioli -. Non siamo riusciti ad essere continui nella manovra nel primo tempo, nella ripresa un po' meglio, abbiamo concluso 20 volte contro un avversario chiuso. È stata una prova di maturità dei miei, siamo stati attenti, concentrati e non abbiamo rischiato, ci voleva un pizzico di fortuna anche su qualche occasione, magari sulle palle inattive. Per mole di gioco avremmo meritato la vittoria". Poi, ancora sulla gara e i risultati delle altre squadre: "Ci è mancato qualcosa dentro l'area, ci vuole anche più precisione perché su oltre 20 tiri fatti solo 4-5 sono finiti in porta. Gli avversari hanno concesso pochi spazi, dovevamo sicuramente fare qualcosa in più. Abbiamo avuto 7-8 occasioni in area, purtroppo non siamo riusciti a concretizzare".

19:54Bbc, diplomatica Gb trovata assassinata in Libano

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - Una diplomatica britannica, Rebecca Dykes, che lavorava all'ambasciata del Regno Unito a Beirut, è stata trovata assassinata. Lo riferisce la polizia, citata dalla Bbc online. Rebecca Dykes, è stata "violentata e strangolata". Il suo corpo è stato trovato ieri sul ciglio di un'autostrada.

19:38Chiesa: comunità Assisi “si ferma” e prega per la pace

(ANSA) - ASSISI (PERUGIA), 17 DIC - In una domenica di shopping pre-natalizio la comunità religiosa di Assisi si è fermata per pregare per la pace in Terra Santa, portando fiammelle di pace fino alla Tomba di San Francesco. In tanti infatti si sono ritrovati al Santuario della Spogliazione per lanciare un messaggio di speranza "per Gerusalemme e per tutti i Paesi colpiti dalle avversità e dalla guerra". È stata una preghiera "intensa, ardente e fiduciosa" come l'ha definita il vescovo monsignor Domenico Sorrentino. "Una preghiera speciale - ha aggiunto - in un periodo in cui sentiamo solo espressioni di guerra, odio e violenza. Abbiamo ascoltato eventi che ci preoccupano molto; ad essi dobbiamo dare risposte che hanno il carattere della saggezza. Abbiamo un anno speciale che riteniamo particolarmente importante, l'anno della preghiera". Di fronte alla Tomba del Poverello il vescovo ha quindi letto una preghiera da lui scritta in cui si invoca la pace. Ha poi ricordato il Papa nel giorno del suo compleanno. (ANSA).

19:28Nuoto: oro Dotto a Europei 25 m, è campione dei 100 sl

(ANSA) - ROMA, 17 DIC - Luca Dotto conquista la medaglia d'oro nei 100 stile libero agli europei in vasca corta in corso a Copenaghen. Il velocista azzurro, campione europeo in vasca lunga a Londra 2016, ha dominato la gara regina chiudendo in 46"11 davanti al belga Pieter Timmers secondo in 46"54 e all'inglese Duncan Svott terzo in 46"64.

19:28Ex calciatore ucciso: Rullo a gip, io non sono stato

(ANSA) - MILANO, 17 DIC - Raffaele Rullo, nel suo interrogatorio davanti al gip per la convalida del fermo, ha dichiarato di essere estraneo all'omicidio dell'ex calciatore di serie C Andrea La Rosa e, contrariamente a quanto si era appreso in un primo tempo, non ha accusato la madre del delitto. Era stata la donna, nell'interrogatorio davanti al pm, ad affermare di avere ucciso lei il calciatore. Era stata fermata con il corpo di La Rosa nella sua auto, in un bidone per il gasolio. Stamani, davanti al gip, la donna si è avvalsa della facoltà di non rispondere.

Archivio Ultima ora