Israele rilascia emigrati africani

(ANSA) – TEL AVIV, 25 AGO – Circa 600 emigrati eritrei e sudanesi sono stati rilasciati oggi dal centro di detenzione di Holot (nel sud di Israele) dopo una recente sentenza della Corte Suprema che ha stabilito il limite massimo di un anno durante il quale una persona può essere detenuta senza processo. Altri 1.178 saranno rilasciati nei prossimi giorni. Molti di loro non sanno però dove andare in Israele, visto che un’ordinanza del ministero degli interni proibisce loro di tornare o andare a Tel Aviv ed Eilat.

Condividi: