Regioni: Bressa, le speciali parte attiva e dinamica

(ANSA) – AOSTA, 26 AGO – “L’obiettivo è rendere le Regioni a Statuto speciale parte attiva e dinamica della Repubblica. L’idea è di fare un disegno di legge costituzionale per tutte le cinque ‘speciali’ che affronti il tema della revisione e delle norme di attuazione”. Lo ha detto il sottosegretario agli Affari regionali, Gianclaudio Bressa, che oggi ha partecipato ad Aosta ai lavori della Commissione tecnica di revisione degli Statuti speciali. “Gli Statuti sono rimasti sostanzialmente immutati – ha aggiunto – per troppi decenni. E’ necessario rivederne l’organizzazione senza mettere in discussione le Autonomie e le Specialità”. Il sottosegretario ha poi sottolineato l’importanza di “trovare una definizione puntuale sulle norme di attuazione, oggi su questo punto abbiamo fatto un passo in avanti che sarà formalizzato nei prossimi giorni, poi ci sarà una valutazione governativa e infine, ad inizio ottobre, contiamo di organizzare un incontro tra Regioni a Statuto speciale e Governo per trasformare le idee in atti costituzionalmente rilevanti”. (ANSA).

Condividi: