Usa2016: Hillary, sui migranti la destra è “come i nazisti”

Pubblicato il 30 agosto 2015 da redazione

 2016 US Democratic presidential candidate and former Secretary of State, Hillary Clinton, addresses the media following a town hall meeting in Exeter, New Hampshire, USA, 10 August 2015.  EPA/CJ GUNTHER

2016 US Democratic presidential candidate and former Secretary of State, Hillary Clinton, addresses the media following a town hall meeting in Exeter, New Hampshire, USA, 10 August 2015. EPA/CJ GUNTHER

NEW YORK. – Mentre l’Europa vive l’emergenza profughi più drammatica dal dopoguerra, negli Stati Uniti il tema dell’immigrazione infiamma la campagna elettorale per le presidenziali del 2016. A infuocare il clima soprattutto le parole di Hillary Clinton, che ha attaccato i candidati della destra con parole durissime, accusandoli di voler ricorrere a deportazioni di massa che ricordano – ha sottolineato – i metodi dei nazisti.

“Vogliono deportarli nei carri merci”, ha denunciato l’ex segretario di stato riferendosi agli 11 milioni di immigrati senza documenti, in grandissima maggioranza ispanici, che vivono e per lo più lavorano negli Usa. Quelli che l’amministrazione Obama ha cominciato a regolarizzare, grazie al decreto varato nel novembre scorso dalla Casa Bianca, con cui il presidente ha aperto le porte del sogno americano a circa 5 milioni di irregolari. La riforma dell’immigrazione più significativa mai fatta negli ultimi 30 anni in Usa. Ma il flusso dal confine col Messico è continuo, col preoccupante e crescente fenomeno dei bambini non accompagnati.

Così il magnate del mattone Donald Trump, finora il vero mattatore della campagna elettorale, oltre alla costruzione di un muro alla frontiera sud degli Stati Uniti, propone anche di cacciare dal Paese tutti gli immigrati illegali, compresi i figli nati sul suolo americano, superando eventualmente il 14/mo emendamento della Costituzione che riconosce il diritto di cittadinanza a chi nasce in Usa. Una linea dura, quest’ultima, che per molti osservatori ricorda la sorte subita da tantissime famiglie ‘Mexican-American’, che negli anni della Grande Depressione furono costrette a lasciare gli Usa, nonostante in molti avessero il diritto di risiedervi e di lavorare. Ma la teoria secondo cui in un periodo di gravissima crisi queste persone ‘rubavano’ il lavoro agli americani finì per prevalere.

E non c’è solo Trump: il governatore repubblicano del New Jersey, Chris Christie, promette: “Se sarò eletto presidente combatterò l’immigrazione illegale creando un sistema in grado di ‘tracciare’ gli immigrati come un pacco della FedEx”. Christie ha quindi assicurato che chiederà esplicitamente al numero uno della famosa società di spedizioni di mettere a punto un sistema di tracciabilità che sia efficace, come quello ideato per le buste e le scatole di cui la FedEx si serve per le spedizioni da una parte all’altra del pianeta.

Più moderato Jeb Bush, che però ha sollevato un polverone con una gaffe in diretta radiofonica parlando di “anchor babies”, l’espressione con cui vengono definiti i bambini fatti nascere negli Stati Uniti dagli immigrati illegali affinché venga riconosciuta al nascituro la nazionalità americana. Un’espressione giudicata offensiva, che è costata a Bush un mare di critiche, tanto da fargli saltare i nervi: “Avete un termine migliore? Datemi un termine migliore e io lo uso”, ha replicato lui seccatissimo, temendo di pregiudicare la sua linea volutamente più pacata e “presidenziale” rispetto a gran parte degli altri candidati repubblicani, con in testa Trump. Che già all’esordio della campagna elettorale aveva descritto i messicani come “stupratori e spacciatori di droga”.

(di Ugo Caltagirone/ANSA)

Ultima ora

18:32Calcio: Barzagli, rinnoverò presto con la Juve

(ANSA) - TORINO, 15 DIC - "Il rinnovo? Stiamo discutendo con la società, non ho firmato ma non c'è ansia: vedremo nelle prossime settimane o mesi". Andrea Barzagli conferma a Sky l'intenzione di proseguire con la Juventus, ma chiude la porta al ritorno in Nazionale. "Ho fatto il mio tempo, è giusto - dice il difensore bianconero - Peccato aver lasciare nel modo peggiore. Penso sia giusto ripartire con una Nazionale più giovane, abbiamo tempo per farla crescere. Speriamo sia rivoluzione, ma sensata. Nella rinascita della Juventus "ci ha messo molto del suo Allegri prosegue Barzagli - La cosa più importante è aver ricominciato a far fatica quello che alla fine ti fa vincere le partite e i campionati. Dybala è molto bravo a capire gli altri, quindi ha preso positivamente le parole di Nedved e Buffon: speriamo - conclude il difensore della Juventus - scatti qualcosa e lo faccia tornare quello di sempre".

18:22Mondiali: Rajoy, Spagna andrà in Russia e vincerà

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - La Spagna giocherà la Coppa del Mondo in Russia. "Non vedo altri scenari - ha detto il premier spagnolo, Mariano Rajoy, commentando le voci che potrebbero vedere escluse le Furie Rosse per ingerenze del Governo iberico sulle elezioni del presidente federale - sono assolutamente convinto che la Spagna andrà ai Mondiali in Russia e, inoltre, che vincerà", ha spiegato il premier aggiungendo di aver saputo che "il ministro dello Sport, Inigo Mendez de Vigo, non ha ricevuto alcun avviso dalla Fifa, solo una lettera di alcuni dirigenti della Federcalcio mondiale che chiedono di essere ascoltati", ha aggiunto Rajoy.

18:21Corea Nord: Tillerson, ‘inazione inaccettabile’

(ANSA) - NEW YORK, 15 DIC - La Corea del Nord continua a rappresentare la piu' grande minaccia alla sicurezza nazionale degli Stati Uniti e del mondo. Lo ha detto il segretario di Stato americano Rex Tillerson: "L'inazione e' inaccettabile", ha detto Tillerson in Consiglio di Sicurezza dell'Onu.

18:13Natale: paese-palcoscenico per Natività a Casole d’Elsa

(ANSA) - CASOLE D'ELSA (SIENA), 15 DIC - Un piccolo comune trasformato in un palcoscenico per una rappresentazione della Natività open air che coinvolgerà il paese: 350 le persone impegnate tra attori e comparse - altre 60 saranno invece 'dietro' le quinte' - e 100 gli animali impiegati tra cui cammelli, asini, pecore, galline. E' 'Praesepium', natività in forma di spettacolo, che andrà in scena, dalle 15 alle 19, del 26 e 30 dicembre e dell'1, 6 e 7 gennaio a Casole d'Elsa, nel Senese, che già dal 1998 ospitava, con cadenza biennale, un presepe vivente: 12mila i visitatori nel 2015. Promosso dall'Associazione 'CasoleEventi', la rappresentazione teatrale all'aria aperta si svolgerà per le vie del centro storico di Casole: su una superficie di 30.000 metri quadrati si svolgeranno in contemporanea 30 scene, da quelle classiche della Natività a quelle di un villaggio dell'epoca. Ci sarà cibo cucinato sul momento, compreso il pane e frutta fresca ad arricchire i banchetti. Sarà anche realizzata una 'via dei profumi'", con incensi, candele ed erbe aromatiche. Il pubblico attraverserà la rappresentazione senza dover interagire.(ANSA).

18:12Maltempo: forte mareggiata a Capri, collegamenti sospesi

(ANSA) - CAPRI (NAPOLI), 15 DIC - Sono di nuovo sospesi da oggi pomeriggio i collegamenti marittimi con l'isola di Capri colpita da una forte mareggiata. Il maltempo ha portato all'interruzione totale dei collegamenti di linea con la terraferma. Questa mattina le prime interruzioni, poi nel pomeriggio il peggioramento delle condizioni meteomarine ha portato alla soppressione totale delle corse di traghetti e aliscafi.

18:08Calcio: Spalletti, Pordenone non è stato sottovalutato

(ANSA) - APPIANO GENTILE (COMO), 15 DIC - "Facendo giocare tutto un reparto nuovo non li ho agevolati. La differenza l'ha fatta la mia scelta. Non è vero che i calciatori non si sono impegnati o che abbiano preso sottogamba la partita contro il Pordenone": lo dice l'allenatore dell'Inter Luciano Spalletti sulla partita di Coppa Italia di martedì scorso contro il Pordenone, alla vigilia di quella di campionato con l'Udinese. "Se metto Karamoh - che era dispiaciutissimo per le occasioni che non ha concretizzato - per 30 minuti in una squadra che per 8/11 è sempre la stessa, vi farà vedere le sue qualità, così come Cancelo". Spalletti spiega anche motiva la squadra nerazzurra prima delle partite: "Io riporto spesso un esempio prima delle partite: vengo dalla campagna vera, dalla natura, so quale è il comportamento di un predatore con la sua preda: non valuta mai la stazza della sua vittima, ci mette sempre la stessa forza".

17:42Etruria:Di Battista,Boschi da due anni prende per culo gente

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - "Banalizzare le proprie immense responsabilità politiche chiudendosi nel guscio del sessismo lo considero volgare e stucchevole. Oltretutto, questo atteggiamento rafforza le discriminazioni già presenti nel nostro Paese. Se un domani rinunciassi ad attaccare politicamente un Ministro solo perché donna mi macchierei io stesso di un atto discriminatorio. Noi attacchiamo con forza la Boschi non in quanto donna (difesa ridicola) ma in quanto Maria Elena Boschi, un politico che da due anni prende per il culo gli italiani, tutti gli italiani: uomini e donne!". Lo scrive su facebook Alessandro di Battista, deputato M5s

Archivio Ultima ora