Papa: basta stragi di migranti, crimine che offende l’umanità

Pubblicato il 30 agosto 2015 da redazione

A migrants is helped disembark from Italian Coast Guard ship Diciotti at the Messina harbor in Sicily, Italy, Saturday, Aug. 29, 2015.  (ANSA/AP Photo/Carmelo Imbesi)

A migrants is helped disembark from Italian Coast Guard ship Diciotti at the Messina harbor in Sicily, Italy, Saturday, Aug. 29, 2015. (ANSA/AP Photo/Carmelo Imbesi)

CITTA’ DEL VATICANO. – Il Papa fa sentire la sua voce perché si evitino altre stragi di migranti, dopo gli ultimi casi con le decine di vittime ammassate nelle stive dei barconi o nei cassoni dei Tir: “crimini che offendono l’intera famiglia umana”, li definisce, per impedire i quali occorre “cooperare con efficacia”. Francesco ha voluto lanciare il suo nuovo appello, sollecitando anche la preghiera dei fedeli, fortemente turbato dalla vicenda del Tir abbandonato sull’autostrada in Austria, con all’interno decine di migranti morti.

“Purtroppo anche nei giorni scorsi – ha detto all’Angelus in Piazza San Pietro – numerosi migranti hanno perso la vita nei loro terribili viaggi. Per tutti questi fratelli e sorelle, prego e invito a pregare”. Ricordando la presenza in piazza dell’arcivescovo di Vienna, in questi giorni a Roma per l’annuale seminario degli ex-allievi di Joseph Ratzinger, “in particolare, mi unisco al cardinale Schoenborn – che oggi è qui presente – e a tutta la Chiesa in Austria”, ha detto il Pontefice, “nella preghiera per le settantuno vittime, tra cui quattro bambini, trovate in un camion sull’autostrada Budapest-Vienna”.

“Affidiamo ciascuna di esse alla misericordia di Dio – ha proseguito -; e a Lui chiediamo di aiutarci a cooperare con efficacia per impedire questi crimini, che offendono l’intera famiglia umana”. “Preghiamo in silenzio per tutti i migranti che soffrono e per quelli che hanno perso la vita”, è stato quindi il suo invito ai fedeli. Le parole del Papa sulle tragedie dell’immigrazione, al centro di suoi innumerevoli appelli affinché finisca l’ecatombe nel Mediterraneo, hanno seguito significative considerazioni sul fatto che “l’osservanza esteriore della legge non è sufficiente per essere dei buoni cristiani”.

“Come per i farisei – ha spiegato commentando il Vangelo di oggi -, esiste anche per noi il pericolo di considerarci a posto o, peggio, migliori degli altri per il solo fatto di osservare delle regole, delle usanze, anche se non amiamo il prossimo, siamo duri di cuore, siamo superbi, orgogliosi”. Per Bergoglio, “l’osservanza letterale dei precetti è qualcosa di sterile se non cambia il cuore e non si traduce in atteggiamenti concreti”, come “ricercare la giustizia e la pace, soccorrere i poveri, i deboli, gli oppressi”.

Francesco ha detto chiaramente che quella delle persone che “si dicono molto cattoliche e vanno spesso in chiesa ma dopo, nella loro vita quotidiana, trascurano la famiglia, parlano male degli altri e così via” è “una contro-testimonianza cristiana”. Insomma, ha avvertito, “se il cuore non cambia non siamo veri cristiani”. Anzi, “senza un cuore purificato”, “tutto è doppio”, è “una doppia vita”, piena di “ipocrisia”. “Questo è l’aggettivo che Gesù dice ai farisei: ‘ipocriti’, perché dicono una cosa e ne fanno un’altra”, ha ricordato.

Un ulteriore richiamo è stato rivolto dal Papa “ai legislatori e ai governanti perché ovunque sia assicurata la libertà religiosa”, e “alla comunità internazionale perché si ponga fine alle violenze e ai soprusi” sui cristiani perseguitati “in Medio Oriente e in altre parti del mondo”. L’occasione è stata la beatificazione, ieri ad Harissa, in Libano, del vescovo siro-cattolico Flaviano Michele Melki, martirizzato cento anni fa nelle persecuzioni anti-cristiane dell’Impero ottomano.

“Oggi ci sono più martiri che non nei primi secoli”, ha sottolineato Bergoglio, auspicando che la beatificazione di questo “vescovo martire” infonda nei cristiani sotto attacco “consolazione, coraggio e speranza”.

(di Fausto Gasparroni/ANSA)

Ultima ora

21:30Ghiaccio: a Carolina Kostner il nono tricolore

(ANSA) - TRENTO, 16 DIC - È sempre Carolina Kostner la regina del pattinaggio azzurro di figura. Ai Campionati italiani 2018 la gardenese delle Fiamme Azzurre strega l'Agorà di Milano, con un programma libero grazie a cui conquista il nono titolo tricolore in 15 anni. Carolina realizza un secondo segmento da 140.43 punti (64.07 di valutazione tecnica e 77.36 per i components, -1 di deduzione) per un risultato complessivo di 222.34. "Sono davvero super felice, per la prestazione e per questa atmosfera fantastica - ha detto appena terminata la gara -. A ogni uscita riesco a fare un passetto in avanti, a aggiungere qualcosa in più, e questo mi dà fiducia e consapevolezza nel percorso di crescita che sto facendo perché ci sono margini di miglioramento e credo di poter progredire ancora". Seconda Giada Russo (Ice Club Torino), con 166.16 punti e ora certa di partecipare come seconda azzurra in gara alle prossime Olimpiadi di Pyeongchang 2018, mentre Elisabetta Leccardi (Agorà) ha completato il podio con 154.57. (ANSA).

21:28Calcio: Torino-Napoli 1-3, azzurri tornano in vetta

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Il Napoli sbanca l'Olimpico di Torino battendo 3-1 i granata e si riprende il primato in classifica ai danni dell'Inter, battuta in casa dall'Udinese in un altro anticipo della 17/a giornata. Una festa per gli azzurri di Sarri - reduci dalla sconfitta con la Juve, dall'eliminazione dalla Champions e dal pari con la Fiorentina - ed anche per Marek Hamsik, che realizzando la rete del 3-0 ha raggiunto il record di segnature in azzurro, 115 gol, che apparteneva finora a Diego Armando Maradona. Il Toro è stato subito messo in ginocchio da una rete di Koulibaly al 4' e ha continuato a subire la pressione del Napoli, in gol ancora al 25' con Zielinski e al 30' con lo slovacco. Nel secondo tempo, Belotti ha accorciato le distanze al 19' e i granata si sono fatti più attivi e a volte pericolosi, ma non sono più riusciti a battere Reina.

21:24Calcio:1-0 al Gremio, Real Madrid vince Mondiale club

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Il Real Madrid ha vinto il Mondiale per club battendo 1-0 (0-0) i brasiliani del Gremio nella finalissima giocata questa sera ad Abu Dhabi. Decisivo il gol di Cristiano Ronaldo su punizione all'8' della ripresa.

21:19Usa: Trump, con taglio tasse crescita fino al 6%

(ANSA) - WASHINGTON, 16 DIC - Donald Trump ha difeso oggi il testo della riforma fiscale concordata dai repubblicani respingendo le critiche che avvantaggerà più i ricchi che la middle class. La previsione del presidente è che l'economia Usa comincerà a volare dopo l'approvazione della legge, crescendo dall'attuale 3% al "4%, 5% e forse anche 6% alla fine".

21:11Leader estrema destra a Praga,no all’Ue in Europa del futuro

(ANSA) - PRAGA, 16 DIC - I leader dei partiti populisti dell'estrema destra europea, uniti oggi a Praga per discutere del futuro dell'Europa si sono impegnati a lavorare insieme per creare un nuovo modello di cooperazione continentale distante dal modello dell'Unione europea. Rivolgendosi ai partecipanti della conferenza Marine Le Pen, alla guida del Front National francese, ha definito l'Ue "una organizzazione disastrosa" che "sta uccidendo l'Europa". Geert Wilders, fondatore del partito anti-Islam olandese per la Libertà, ha proposto che l'Europa segua l'esempio del presidente Usa Donald Trump che ha imposto un bando sull'immigrazione da alcuni Paesi a maggioranza musulmana.

21:11Inaugurato primo Gufo Bar nel Bresciano, titolari minacciati

(ANSA) - BRESCIA, 16 DIC - E' stato inaugurato a Palazzolo sull'Oglio, nel Bresciano, il primo Gufo Bar in Italia, locale che espone gufi vivi. Dopo che i proprietari avevano ricevuto minacce, anche di morte, da gruppi di animalisti, all'apertura, avvenuta nel pomeriggio, non si sono registrate tensioni nonostante la presenza di un corteo animalista composto da una ventina di persone. Alla prima mancavano però proprio i gufi. "Abbiamo temuto tensioni e quindi la scelta è stata quella di non esporre gli animali" hanno detto i titolari del bar di Palazzolo sull'Oglio. "Non rinunciamo al nostro progetto, ma vogliamo comunque verificare bene cosa dica la legge sulla presenza di animali nei locali. I nostri gufi - hanno aggiunto - sono nati, cresciuti in cattività e regolarmente registrati. Agli animalisti che minacciano di entrare nel locale per liberare i gufi diciamo che, se liberati, gli animali morirebbero".

21:10Pd: Renzi al lavoro su liste, i migliori nei collegi

(ANSA) - ROMA, 16 DIC - Matteo Renzi ha avviato, a quanto si apprende, il lavoro per definire le candidature con un giro di contatti e telefonate anche con Andrea Orlando e Michele Emiliano. La strategia elettorale è di mettere i candidati più forti alla guida dei collegi, ad esempio Renzi a Firenze centro; il premier Paolo Gentiloni a Roma 1; Dario Franceschini a Ferrara e proporzionale in Basilicata; Andrea Orlando a La Spezia, prevedendo anche la candidatura nel proporzionale; Marco Minniti nel collegio a Reggio Calabria e nel proporzionale in Veneto. Per Orlando probabile collegio a La Spezia e proporzionale in Calabria. Per Del Rio collegio di Reggio Emilia o Bolzano e proporzionale in Sardegna. La strategia, spiegano fonti del Nazareno, è mettere in campo nei collegi i candidati migliori e radicalizzare lo scontro con il M5S come dimostrano le polemiche di questi giorni su 80 euro, Europa e pensioni.

Archivio Ultima ora