A Ceuta migranti nascosti nel vano motore di un’auto

(ANSA) – ROMA, 31 AGO – Rannicchiati in posizione fetale in spazi ricavati al millimetro, provati per le temperature estreme, le vibrazioni e i gas respirati per ore: così sono stati trovati 2 migranti dell’Africa sub-sahariana che per cercare di passare la frontiera fra il Marocco e l’enclave spagnola di Ceuta erano nascosti in angusti spazi ricavati di un’automobile, uno dei quali nel vano motore, dove potevano morire. Un caso che ricorda quello del bimbo nascosto in una valigia immortalato ai raggi x.

Condividi: