Morto per brillantante: autopsia compatibile con ingestione

(ANSA) – REGGIO EMILIA, 31 AGO – E’ durata tre ore l’autopsia al Santa Maria Nuova sulla salma di Carlo Russo, il bimbo di due anni deceduto tre giorni dopo aver ingerito un liquido per lavastoviglie nel bar dei genitori a San Martino in Rio. Sarebbero state trovate sui tessuti tracce compatibili, secondo indiscrezioni non confermate ufficialmente, con l’ingestione del brillantante. L’esame è stato eseguito dal medico legale Samuele Manzoni. La Procura ha aperto un fascicolo contro ignoti per omicidio colposo. (ANSA).

Condividi: