Nuove sanzioni Usa. Mosca indignata, minano il disgelo

Pubblicato il 02 settembre 2015 da redazione

Russian President Vladimir Putin (C-R) waves to journalists as Kremlin spokesman Dmitry Peskov (C- L) looks on EPA/ALEXEI DRUGINYN  / RIA NOVOSTI / KREMLIN POOL MANDATORY CREDIT

Russian President Vladimir Putin (C-R) waves to journalists as Kremlin spokesman Dmitry Peskov (C- L) looks on EPA/ALEXEI DRUGINYN / RIA NOVOSTI / KREMLIN POOL MANDATORY CREDIT

MOSCA. – Si allontana sempre di più il disgelo russo-americano, dopo la visita ‘rompighiaccio’ del segretario di Stato John Kerry in maggio a Sochi e il successo in luglio dell’accordo sul nucleare iraniano. Alla vigilia della partecipazione del presidente Vladimir Putin alla maxi parata cinese per il 70/mo anniversario della fine della guerra contro il Giappone, gli Usa hanno introdotto nuove sanzioni contro la Russia, suscitandone la reazione sdegnata. Questa volta non per il perdurare del conflitto del Donbass, che ha indotto l’Ue a confermare nello stesso giorno le sanzioni europee per altri sei mesi, ma per la presunta violazione della legislazione americana del 2000 sulla non proliferazione in Iran, Corea del Nord e Siria.

Nella blacklist sono finite alcune importanti aziende della difesa, come Rosoboronexport, Instrument Design Bureau, Russian Aircraft Corporation Mig, Katod company, Npo Mashinostroyenia. Mosca ha reagito immediatamente promettendo risposte ‘”non necessariamente simmetriche” contro sanzioni che minano la ripresa della cooperazione bilaterale e la stabilità internazionale. “L’ampliamento delle sanzioni annunciate da Washington il 2 settembre…non e’ solo un’altra manifestazione dell’incapacità dell’amministrazione Usa di valutare adeguatamente quello che succede in Ucraina, ma la continuazione della linea tipica dei circoli governativi americani, che consiste nella cosciente e continua distruzione delle basi per la normalizzazione dei rapporti russo-americani”, ha commentato la diplomazia russa.

“La crisi in Ucraina, per molti versi provocata e alimentata da oltreoceano, è usata dall’ amministrazione Usa come pretesto per imporre un modello di comportamento per noi inaccettabile”, accusa il ministero degli esteri. “Gli Usa non si facciano illusioni di poter continuare questo corso senza conseguenze negative per se stessi”, minaccia Mosca, ricordando gli aspetti contradditori della politica americana, che alterna la ricerca della collaborazione con il Cremlino su alcuni dossier internazionali, come Iran, Siria, Isis, allo scontro e alla competizione aperta, dall’Ucraina al controllo dell’Artico.

Anche Dmitri Peskov, portavoce di Putin, ha assicurato che Mosca risponderà, a suo avviso in modo speculare. Il presidente della commissione del Senato per la difesa e la sicurezza, Viktor Ozerov, sostiene che le nuove sanzioni americane sono “una forma celata di competizione, perché oggi le nostre armi e i nostri equipaggiamenti militari sono richiesti nel mercato internazionale delle armi, e gli Usa vogliono indebolire questi affari”.

Franz Klintsevich, numero due del partito putiniano Russia Unita, ha sottolineato la coincidenza della decisione americana con l’imminente intervento di Putin all’assemblea generale dell’Onu: “probabilmente gli Usa pagherebbero un sacco perche’ questo discorso non ci fosse, ma non ci sarà ‘nessuna inversione di rotta sull’Atlantico’ e Putin a New York dirà al mondo tutto ciò che vuole”, ha osservato, rievocando lo storico ‘Loop di Primakov’, quando nel 1999 l’allora premier russo, mentre sorvolava l’Atlantico per una visita ufficiale negli Usa, ordinò al suo pilota di tornare indietro dopo aver saputo che l’Alleanza Atlantica aveva deciso di lanciare i primi raid aerei contro la Yugoslavia.

Certo, le coincidenze non mancano, dopo la parata cinese, l’atteso discorso di Putin alle Nazioni Unite, il visto Usa ‘ristretto’ alla presidente del Senato russo Valentina Matvienko che ha fatto cancellare la visita della delegazione di Mosca all’Unione interparlamentare: la tensione tra Usa e Russia si riaccende sullo sfondo della campagna elettorale americana proprio quando l’Ucraina sembra tornare tanto più nel caos quanto più si avvicina ad una possibile soluzione della crisi nell’est. Con la maggioranza del presidente Poroshenko che perde pezzi in parlamento mentre vota le riforme previste dagli accordi di Minsk-2 e il segretario del consiglio per la sicurezza ucraina Oleksandr Turcinov che ha chiesto nuovamente agli Usa armi letali dopo aver accusato la Russia di destabilizzare l’Ucraina con infiltrazioni politiche interne.

(di Claudio Salvalaggio/ANSA)

Ultima ora

20:41Nuoto: Europei, Romanchuk oro e Paltrinieri secondo

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - Gregorio Paltrinieri si è dovuto accontentare dell'argento nella finale dei 1500 stile libero, agli Europei di nuoto in vasca corta di Copenhagen, conclusi con il tempo di 14'22"93. L'oro è andato all'ucraino Mykhaylo Romanchuk (14'14"59), il bronzo al norvegese Henrik Christiansen (14'25"66).

19:58Nuoto: Europei, Sabbioni argento nei 100 dorso

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - Argento di Simone Sabbioni nei 100 metri dorso agli Europei di nuoto in vasca corta di Copenhagen. L'azzurro con il tempo di 49"68 ha stabilito il record italiano in vasca corta, migliorando il proprio 49"96, ottenuto agli assoluti di Riccione. L'oro è andato al russo Kliment Kolesnikov (48"99), il bronzo al rumeno Robert-Andrei Glinta (49"99).

19:47Banche: Zoggia, chiediamo audizione Boschi in Commissione

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - "Il calendario delle audizioni alla Commissione parlamentare d'inchiesta sulle banche è chiuso, come deciso alcuni giorni fa. Tuttavia, se il presidente Casini decidesse di riaprirlo, pare evidente e urgente la necessità di ascoltare la Sottosegretaria Boschi. Se il presidente valuterà l'opzione, noi formalizzeremo subito la richiesta di audire Boschi". Lo dichiara il deputato Davide Zoggia (Mdp-LeU), membro della commissione parlamentare d'inchiesta sulle banche.

19:46Mafia:sciolto comune Lamezia, ‘illecita acquisizione voti’

(ANSA) - CATANZARO, 15 DIC - "Fonti tecniche di prova hanno attestato come la campagna elettorale per il rinnovo degli organi elettivi sia stata caratterizzata da un'illecita acquisizione dei voti che ha riguardato, direttamente o indirettamente, esponenti della maggioranza e della minoranza consiliare". E' uno dei passaggi della relazione al Presidente della Repubblica fatta dal ministro dell'Interno Marco Minniti che ha portato allo scioglimento del Consiglio comunale di Lamezia Terme, terza città calabrese con i suoi 70 mila abitanti, decretato il 22 novembre scorso. Minniti afferma che la relazione del Prefetto alla luce dell'accesso antimafia effettua un "raffronto tra le risultanze dell'accesso attuale e quelle che diedero luogo agli scioglimenti nel 1991 e nel 2002 rinvenendo, in assoluta continuità, la persistenza delle medesime dinamiche collusive e dell'operatività degli stessi personaggi di spicco delle organizzazioni criminali dominanti". L'accesso era stato disposto dal Prefetto di Catanzaro nel giugno 2017.

19:41Milan: Uefa respinge Voluntary Agreement

(ANSA) - MILANO, 15 DIC - La Uefa ha respinto la richiesta di Voluntary Agreement del Milan. Lo annuncia la stessa Uefa con un comunicato pubblicato sul proprio sito. ''Il consiglio - si legge - ha deciso di non approvare la richiesta del club perché ci sono ancora delle incertezze in relazione al rifinanziamento del debito in scadenza nell'ottobre del 2018 e alle garanzie finanziarie del principale azionista''.

19:39Nuoto: 200 farfalla donne, argento a Ilaria Bianchi

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - Ilaria Bianchi ha vinto l'argento nella finale dei 200 metri farfalla agli Europei di nuoto in vasca corta di Copenhagen, con il tempo di 2'04"22, record italiano. L'oro è andato alla tedesca Franziska Hentke (2'03"92), il bronzo alla francese Lara Grangeon (2'04"31).

19:35Nuoto: Europei, bronzo Panziera nei 200 dorso donne

(ANSA) - ROMA, 15 DIC - Margherita Panziera ha vinto il bronzo nella finale dei 200 metri dorso, agli Europei di nuoto in vasca corta di Copenhagen. La 22enne di Montebelluna - allenata a Roma da Gianluca Belfiore - con il tempo di 2'02"43 è stata preceduta dal'ungherese Katinka Hosszu (2'01"59) e dall'ucraina Daryna Zevina (2'02"27). Panziera ha migliorato il primato italiano che lei stessa aveva stabilito a Riccione due settimane fa in 2'03"15.

Archivio Ultima ora