Venezuela: domani la sentenza del processo contro Leopoldo López

López al momento dell'arresto
López al momento dell'arresto
López al momento dell’arresto

CARACAS – Non si escludono colpi di scena. O nuovi ritardi. Ma se tutto dovesse procedere con normalità, domani il Tribubnale dovrebbe decidere definitivamente il futuro di Leopoldo López, il leader di Voluntad Popular, in carcere da febbraio delfino scorso.

López è accusato di istigazione alla violenza e associazione a delinquere per i violenti scontri del 12 febbraio 2014 a Caracas. Il leader político è stato rinviato a giudizio insieme con quattro studenti – Marco Coello, Christian Holdack, Demian Mart¡n e Angel González – accusati di aver incendiato alcune automobili durante gli scontri.

Gli avvocati del leader anti-chavista sostengono che López non può essere considerato responsabile della violenza in piazza, giacché si era già ritirato dalla protesta al momento degli scontri, e aggiungono che le tre persone morte quel giorno – due manifestanti e un dirigente chavista – sono stati uccisi da uomini del Servizio di Intelligenza Segreto Bolivariano (Sebin).

Condividi: