Migranti: Bob Geldof, offro le mie case ai rifugiati

Il cantante irlandese Bob Geldof ha offerto le proprie case per accogliere i rifugiati. Il musicista e attivista ha dichiarato alla radio Rte che guarda a questa crisi con profonda vergogna. Geldof è disposto ad accogliere subito tre famiglie di profughi nella casa in Kent e una in quella di Londra. Intanto in Irlanda ha sempre più successo l’iniziativa lanciata dall’associazione Uplift in cui la gente offre la disponibilità di alloggio ai profughi. In poche ore sono stati messi a disposizione oltre 6mila posti letto.

Condividi: